Lollini International

Lollini International S.p.A.

Bologna – Italy
Dove tutto ebbe inizio.
Un omaggio all’Ing. Alessandro Lollini. Un eccellente ingegnere e un innovatore di livello mondiale per il trattamento di rottami che ha ispirato una generazione.

Nel 1984, lessi l’annuncio di una società con sede a Bologna che cercava qualcuno che lavorasse come impiegato presso l’ufficio commerciale. L’annuncio diceva “Inglese obbligatorio, preferibile una seconda lingua straniera".
Mi presentai al colloquio e grazie alla mia conoscenza di 4 lingue straniere ottenni il lavoro. Non sapevo che questa scelta avrebbe cambiato la mia vita per sempre.
Nel giro di pochi anni divenni Direttore commerciale e nel 1997 decisi di proseguire la mia carriera e di fondare Sierra Europe.
Non dimenticherò mai gli anni trascorsi alla Lollini International lavorando fianco a fianco con il maestro Alessandro Lollini.

Marco Garuti

Dalle presse a buca all'innovativa AL5000, la pressa mobile che rivoluzionò il mercato.

Per molti anni Lollini International è stata leader di mercato, innovatrice e trendsetter a livello mondiale. La società iniziò con la produzione di enormi serbatoi di stoccaggio del petrolio, ma convertì la propria produzione in apparecchiature per il trattamento di rottami nei primi anni ’70, dopo la prima grande crisi petrolifera.

Nel corso della sua attività, Lollini International ha prodotto e spedito in tutto il mondo diverse migliaia di presse. La fine degli anni ’80 e i primi anni ’90 segnarono il periodo migliore per l’azienda.

La svolta arrivò con il lancio della pressa mobile AL5000 che rimpiazzava la pressa MAX500. La AL5000 riscosse un successo enorme a livello planetario.

Il successo fu così sbalorditivo da influenzare la maggior parte dei concorrenti, che iniziarono a proporre le loro presse anche in versione mobile.

Possiedi una pressa Lollini?

Contattaci per assistenza e pezzi di ricambio.Nella maggior parte dei casi possiamo aiutarti.

Pensare fuori dagli schemi!

Lo strepitoso successo che riscosse l’AL5000 di Lollini International fu da attribuire principalmente al potente e rivoluzionario sistema di chiusura della cassa. Sfortunatamente, problemi di natura finanziaria e divergenze tra gli azionisti condizionarono negativamente le attività giornaliere. Furono prese alcune decisioni sbagliate, una delle quali vide l’inventario dei ricambi ridotto a zero al fine di migliorare i flussi di cassa. Ciò ebbe un effetto immediato sui potenziali clienti che decisero di effettuare i loro acquisti altrove.

Inoltre, causò un’enorme perdita di immagine. Il produttore della pressa più potente aveva perso credibilità agli occhi dei propri clienti.

Gli anni successivi videro il declino di ciò che il signor Lollini aveva costruito con tanto sacrificio.

Nel 2001, l’azienda fu costretta a chiudere e andò in liquidazione. Durante quel periodo, una società con un nome molto simile iniziò la propria attività in Romania. Il mercato fu portato a credere che la società si fosse semplicemente trasferita in Romania. Ciò che accadde in Romania nel decennio successivo rovinò per sempre il buon nome e la reputazione dell’azienda Lollini “originale".

Nuova vita a design storici.

Le persone che fanno grandi cose spesso lasciano un’eredità. Questo vale anche per l’Ing. Lollini. G.P.S. ora continua la produzione di una parte del programma di presse Lollini. Pur mantenendo inalterata la cinematica della pressa AL5000, l’impianto idraulico, elettrico e l’elettronica sono stati completamente riprogettati e aggiornati agli standard odierni.
Qui puoi trovare un esempio della nuova AL5000: GPS Predator

Sistema di chiusura cassa unico
Il potente design della cassa della pressa AL5000 (ora Predator) è costituito da tre parti mobili con un'ampia superficie di carico.
Questa è la Predator
La pressa Lollini AL5000 oggi si chiama Predator. Presenta una migliore idraulica e molta più potenza.

Possiedi una pressa Lollini e vuoi darla in permuta?

Non importa a quando risale: siamo sempre lieti di permutare qualsiasi Lollini. Chiamaci se desideri cambiare la pressa con un modello più recente o semplicemente vedere un nuovo modello in funzione.